Attenzione

Le foto che accompagnano le ricette sono scattate da me e servono ad illustrare passaggi e risultato. Leggere le notizie riportate sul DISCLAIMER nel caso le voleste utilizzare. Grazie!

sabato 28 ottobre 2017

Melanzane a funghetto con copertura di mais



Le melanzane a funghetto sono molto buone ma se le ricopriamo di una sottile crosticina di mais, diventano decisamente più gustose.

Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane grandi
sale
pepe
olio evo
uno spicchio di aglio
prezzemolo
farina di mais per impanatura

Pulire e tagliare a dadini le melanzane. Posizionare in uno scolapasta e cospargerle di sale per perdere l'amaro. Dopo circa trenta minuti, spremerle fra le mani, per far colare il succo amaro e mettere a cuocere in padella con dell'olio evo e uno spicchio di aglio a fiamma media.
Aggiungere poco sale e del pepe. Tritare del prezzemolo ed unirlo alle melanzane. Quando saranno quasi cotte (morbide se schiacciate con una forchetta), rimuovere lo spicchio di aglio e aggiungere due/tre cucchiai di farina di mais per impanatura. Alzare un poco la fiamma e far rosolare bene le melanzane, rigirandole spesso. Servire calde.

Cavolfiore, olive e curcuma


Gustosissima preparazione a base di cavolfiore. Veloce e di bell'aspetto.

Ingredienti per 4 persone:

1 cavolfiore di circa 800 g
Olive nere
Curcuma in polvere
Sale e pepe
Olio evo

Mondare e lavare il cavolfiore. In una padella dai bordi alti, cuocere, a fiamma moderata, il cavolfiore condito con un filo di olio evo, pochissimo sale e pepe. Aggiungere le olive nere denocciolate ed, infine, una spolverata di curcuma. Servire sia caldo che a t.a.

Melanzane al pomodoro al forno


Veramente piatto più semplice di questo è difficile trovarne. E' velocissimo nella realizzazione. Ottimo anche freddo.

Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane
4 pomodori maturi
sale
pepe
olio evo
origano
prezzemolo

Foderare una teglia con della carta forno. Tagliare a fette le melanzane e posizionarle sulla carta forno.



Preparare i pomodori tagliandoli a cubetti piuttosto piccoli. Condire con sale, pepe, olio evo, prezzemolo e origano.


Ricoprire le melanzane con i pomodori.


Infornare a 200°C per una trentina di minuti. Testare la cottura delle melanzane bucherellandole con i rebbi di una forchetta. Servire calde ma sono buone anche se lasciate raffreddare.

lunedì 2 ottobre 2017

Ragù di papera e pancetta


Si, lo so! Per il ragù di papera ci vogliono le pappardelle. Ma in mancanza di quest'ultime due pennette non ci stanno proprio così male.

Ingredienti per condire 4 piatti di pasta:

500 g di papera
400 g di pomodori pelati (o passata di pomodoro)
150 g di pancetta tagliata a dadini
Soffritto di carota, sedano e cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco
Sale
Pepe
Olio evo

Acquistate del petto di papera se volete accorciare i tempi, altrimenti armatevi di pazienza e pulite dalle ossa più carne possibile. Se avete un macina carne, preparate un macinato. Se ne siete sprovvisti, tagliate la carne di papera a striscioline sottili e poi a dadini piccoli.

Preparate il soffritto di verdure (tagliate anche queste a piccoli dadini) con l'olio evo. Quando saranno ben appassite aggiungere la pancetta e, dopo un paio di minuti anche la carne.
Sfumare con il vino bianco e lasciare cuocere la carne per una mezz'ora, aggiungendo dell'acqua, se necessario.
Passata mezz'ora, aggiungere i pomodori pelati (o la passata di pomodoro), salare, aggiustare di pepe e lasciare cuocere per un'oretta.
Utilizzate per condire i vostri primi piatti.

Torta di mele senza latte e glutine



Che tragedia le intolleranze alimentari. Avevo già preparato la torta di mele senza glutine ma, in questo caso, ho dovuto togliere anche il latte.


Ingredienti per una tortiera del diametro di 24 cm

5 uova
150 g di zucchero
150 g di farina Mix-it Schar
150 g di farina di riso
1 bustina di lievito garantito
40 g di olio di semi di girasole
50 cl di latte di riso (o di soia)
2 mele

Dividere gli albumi dai tuorli e montarli a neve.



Rendere ben spumosi i tuorli con lo zucchero alla massima velocità (frullatore o planetaria).



Diminuire la velocità del frullatore e inserire a filo il latte di riso e l'olio.
Aggiungere la farina e il lievito.

Ora con l'aiuto di una frusta, inserire lentamente, con movimenti dal basso verso l'alto, gli albumi montati a neve.



Versare nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato.
Tagliare le mele a fettine e posizionarle sulla superficie.


Infornare in forno preriscaldato a 170° per circa 30 minuti. Fare la prova stecchino prima di togliere dal forno.


Se gradite spolverare di zucchero a velo.

Spaghetti al sugo di tonno


A chi non piace un buon piatto di spaghetti con il sugo di tonno? E' una preparazione veloce e molto semplice nella sua preparazione.

Ingredienti per 4 persone:

350 g di spaghetti
160 g di tonno
400 g di passata di pomodoro
Una piccola cipolla
olio evo
sale
pepe
un paio di foglie di alloro

Pulire e tagliare a piccoli dadini la cipolla. Lasciarla imbiondire, a fiamma bassa, nell'olio evo.
Aggiungere il tonno scolato e far cuocere un minuto o due. Quando sentirete il tonno scoppiettare, aggiungere il pomodoro. Regolare di sale e pepe e lasciare cuocere il sugo fino a quando sarà un poco ristretto (un'oretta circa), rigirandolo spesso. Una mezz'ora prima che il sugo sia pronto, aggiungere un paio di foglie di alloro ben pulite.
Nel frattempo avrete messo a scaldare l'acqua per la cottura della pasta. A bollore raggiunto, salare l'acqua e versare la pasta rigirandola spesso. Far cuocere al dente. Scolarla e condirla con il sugo di tonno.

Crostini di polenta al forno


Si va verso la stagione fredda e si ricomincia con la preparazione di piatti invernali, anche se io la polenta la mangerei a luglio senza problemi. Capita spesso che rimanga della polenta e che debba essere riscaldata per poterla consumare. Io la "riscaldo" in maniera molto semplice.
Preparo dei crostini di polenta al forno.
Posiziono in una teglia unta con del sugo, le fette di polenta.


Le ricopro di sugo di pomodoro o di ragù e spolvero abbondantemente di parmigiano grattugiato.


Inforno a 220° per qualche minuto e i crostini di polenta sono pronti.


Da mangiare caldissimi.
Ottimo finger food se tagliate la polenta a dadini e la servite accompagnata da degli stecchi usa e getta per l'uso singolo.

Patate al forno


Che domenica sarebbe senza l'arrosto con le patate al forno? Sono un contorno semplice nella preparazione e sempre di buon gusto.

Ingredienti per 4 persone:

8 patate medie
Sale
Pepe
Aglio incappucciato
Rosmarino
Olio evo

Lavare, spellare e tagliare le patate. Nel frattempo mettere sul fornello del gas abbondante acqua salata. Quando l'acqua avrà raggiunto il bollore, versare le patate e far cuocere fino a metà cottura delle stesse (bucandole con i rebbi di una forchetta devono essere morbide ma non rilasciare facilmente la forchetta).
Scolarle e versarle nella teglia da forno. Aggiungere il pepe, il rosmarino e l'aglio. Bagnare di olio evo ed infornare a 220°.
Fargli terminare la cottura fino a quando saranno colorite ed avranno una leggera crosticina.
Utilizzo questo metodo (tramandatomi dai miei cugini pizzaioli) perché si avranno delle patate morbide all'interno e rosolate all'esterno.
Se si ha la necessità di cucinare le patate insieme alla carne, saltare il passaggio della bollitura e condire direttamente le patate crude nella teglia insieme alla carne (allungando il tempo di cottura delle patate si da il tempo alla carne di cuocere).

Anatra pancetta e pomodoro



Durante la stagione della caccia si possono gustare le anatre selvatiche ma, durante il resto dell'anno ci dobbiamo "accontentare" delle anatre mute o domestiche.
L'anatra è molto apprezzata in cucina per la qualità della sua carne e la parte più pregiata è il petto. La gastronomia francese ha una vera e propria passione per il fegato d'anatra, conosciuto da tutti come foie gras.

Ingredienti per 2 persone:

Mezza anatra
500 g di pomodori da sugo ben maturi
1 cipollotto
1 carota
1 costa di sedano
sale
pepe
spezie a vostro gusto (per me foglie di maggiorana e timo)
1/2 bicchiere di vino rosso
150 g di pancetta a dadini
1 litro di brodo (vegetale o di carne)

Lavate, fiammeggiate e lavate nuovamente l'anatra. Lasciare scolare per qualche minuto. Tagliarla a pezzi e condirla (passandoci bene attorno le mani) con il sale, il pepe e le spezie.


Nel frattempo preparare un soffritto con il cipollotto, la carota ed il sedano. Quando le verdure saranno ben cotte aggiungere la pancetta tagliata a dadini. Far cuocere pochi minuti ed aggiungere i pezzi di anatra.


Far rosolare bene l'anatra e sfumare con il vino rosso. Quando quest'ultimo sarà completamente evaporato, aggiungere del brodo e lasciare cuocere l'anatra per circa un'ora. Aggiungere un poco di brodo ogni volta che il sugo si sarà ristretto troppo.
Passata l'ora aggiungere i pomodori spellati e tagliati finemente. Aggiustare di sale. Far cuocere per un'altra oretta.
Servire l'anatra ben calda.

martedì 12 settembre 2017

Coppette di tiramisù


Buonissime! Non c'è altro aggettivo per definirle. Sono coppette di crema al mascarpone alternata a strati di pan di spagna e rifinite da una spolverata di cacao. Per presentare il tiramisù in maniera un poco diversa. Gli ingredienti sono indicativi per coppette del diametro di 8 cm.

Ingredienti per circa 12 coppette:
Un Pan di Spagna o Pan di Spagna gluten free
Crema al mascarpone
Cacao amaro in polvere certificato
Rum
Caffè

Preparare il Pan di Spagna in anticipo per avere il tempo per farlo raffreddare bene. Tagliarlo a strati. Con le formine (o con una coppetta che utilizzerete) ritagliare dei cerchi (per me grandi e piccoli perché le coppette sono più strette alla base). Preparare la crema al mascarpone e tenere in frigo fino al momento dell'utilizzo. Preparare del caffè.


Posizionare un cerchietto di Pan di Spagna sulla base. Bagnarlo leggermente con il caffè e qualche goccia di Rum. Stendere un corposo strato di mascarpone (potete aiutarvi con una sac a poche). Posizionare un altro dischetto di Pan di Spagna e bagnarlo nuovamente con il caffè ed il Rum. Aggiungere un nuovo strato di crema al mascarpone.


Livellare o, se preferite, decorare con la sac a poche la crema al mascarpone.


Spolverare di cacao amaro e tenere in frigo fino al momento dell'utilizzo.
Sono buone e belle da presentare queste coppette di tiramisù.

Pasta pancetta e piselli


Velocissima da preparare e veramente molto buona.

Ingredienti per 4 persone:
320 g di pasta rigata formato corto
180 g di pancetta a dadini
200 g di piselli freschi o surgelati
cipolla
sale
pepe
olio evo
1 tazza di latte (per me di riso)

Mettere a bollire l'acqua per la cottura della pasta ed aggiungere la pasta quando questa bollirà. Salare.
Nel frattempo, in una padella capiente, preparare un soffritto di cipolla ed aggiungere i piselli. Bagnare con un poco d'acqua e coprire con un coperchio. Lasciare cuocere per una decina di minuti. Aggiungere la pancetta e far cuocere altri 10 minuti. Bagnare con il latte ed alzare il fornello per farlo ritirare un poco. Aggiustare di sale e pepe.
Nel frattempo avrete cotto la pasta al dente e, una volta scolata, versarla direttamente nella padella di cottura del sughetto. Mantecare e servire ben calda.
Io ho grattugiato un poco di pecorino di fossa.

sabato 9 settembre 2017

Ragù bianco di lepre


La mia è una famiglia (sia da parte di papà che di mamma) di cacciatori, pescatori e di raccoglitori di funghi e tartufi. Capita quindi, molto spesso, di cimentarmi in ricettine a base di queste prelibatezze.
Ieri zio si è presentato con della lepre ed io ne ho approfittato subito preparando un ragù, questa volta in bianco.

Ingredienti per un ragù sufficiente per 4 persone:
1/2 lepre
Una costa di sedano
1 spicchio di aglio
Uno scalogno (o cipolla)
Una carota
Un mazzetto di prezzemolo
Olio evo
Mezzo litro di vino rosso
Sale e pepe
Latte (per me di riso)

Tenere a bagno per circa 8 ore la lepre, cambiando spesso l'acqua. Se avete a disposizione un tritacarne, preparare un macinato di lepre, altrimenti cercare di tagliarla a striscioline sottili e poi ricavarne dei cubetti di carne. Mettere a macerare per 3/4 ore nel vino rosso aggiungendo tutti gli odori tagliati a dadini.
Scolare un paio di cucchiai di questi odori ed utilizzarli per il soffritto facendoli dorare in olio evo.
Unire la lepre e far cuocere per circa 40 minuti a fiamma moderata. Salare e pepare. Aggiungere il latte alla cottura per creare una sorta si crema e non permettere alla carne di asciugarsi troppo.


Utilizzare anche un poco del vino di marinatura. Cuocere la pasta al dente in abbondante acqua salata e, una volta scolata, farla saltare nel ragù di lepre. Servire ben calda. Se è di vostro gradimento, potete aggiungere una grattugiata di pecorino o parmigiano. Io non l'ho utilizzato perché il ragù rimane ben saporito.
Nel caso cucinaste fettuccine o pappardelle all'uovo, rendere il ragù più liquido perché questo tipo di pasta richiede maggiore quantità di condimento.

Chiffon cake al Nesquik - gf


Avevo del Nesquik in scadenza ed ho pensato di utilizzarlo preparando una Chiffon leggermente diversa dal solito.
Il risultato è stato ottimo e l'ho mangiata anch'io che non amo il cioccolato. L'ho preparata senza glutine e se volete prepararla glutinosa sostituite la farina Schar e quella di riso con 200 g di farina di frumento. Ho diminuito leggermente la dose di zucchero perché il Nesquik è piuttosto dolciastro.

Ingredienti per uno stampo dedicato da 30 cm di diametro:
100 g di farina (ho utilizzato la Mix-it Schar)
100 g di Nesquik
100 g di farina di riso
250 g di zucchero un po' macinato
7 uova XL
200 ml di acqua gassata
120 g di olio di semi di girasole
1 bustina di lievito per dolci
8 g di cremore tartaro
1 pizzico di sale
aroma di vaniglia

Miscelare assieme, in un piatto capiente, le farine, il Nesquik, lo zucchero ed il sale e formare una fontana. Versiamo al centro l'olio, i tuorli, l'acqua, la vanillina e poniamo da parte senza miscelare.



Montare a neve fermissima con il cremore tartaro, gli albumi.



Riprendere il piatto ed amalgamare, con lo sbattitore, fino ad avere un composto liscio ed omogeneo. A questo punto aggiungere il lievito e lavorare ancora un poco. Incorporare in due/tre tempi gli albumi al composto, delicatamente ma bene. Versare nello stampo senza imburrare né infarinare.


Posizionare ad altezza media, in forno preriscaldato a 160° per i primi 50'. Alzare poi la temperatura a 175° per altri 10'. Fare la prova stecchino.
Capovolgere lo stampo sul collo di una bottiglia e lasciare raffreddare completamente.
Nel caso si utilizzasse il fornetto Versilia, versare il composto senza imburrare né infarinare e posizionare sul fornello più piccolo a fiamma bassissima. Non aprire il coperchio per tutto il tempo di cottura (circa 80') e testare la cottura stessa con uno stecco di bambù da inserire nei fori del coperchio. 
Posizionare a raffreddare capovolta.

mercoledì 6 settembre 2017

Melanzane ripiene al forno


Altra ricetta di mia suocera, siciliana doc. E' un piatto che preparo principalmente d'estate perché, malgrado la cottura in forno, può essere servito anche freddo o tiepido. Lo preparo anticipatamente così da averlo pronto senza accendere il forno prima del pasto.

Ingredienti per 4 persone:

4 melanzane tipo viola piccole
300 g di macinato
Pomodori maturi o passata di pomodoro
Mozzarella
Sale
Pepe
Olio evo
Verdure per soffritto

Tagliare a metà le melanzane per la lunghezza. Con l'aiuto di un coltellino affilato, inciderle a circa mezzo cm dal bordo e svuotarle. Tagliare a dadini la polpa di melanzana e far riposare, in un colapasta, salandole leggermente, per togliere l'amaro.
Salare anche le "barchette" di melanzana ottenute dopo lo svuotamento.
Nel frattempo preparare un ragù corposo con il macinato e i pomodori maturi.
Strizzare bene la polpa di melanzana e far cuocere, in un padellino, con sale, pepe e olio evo.
Aggiungere al ragù di carne.
Con i pollici, strizzare e far colare il sugo delle "barchette" di melanzane e posizionarle in una teglia da forno.


Riempire con il ragù di carne e melanzana. Aggiungere nella teglia un poco di acqua e olio miscelati assieme e salati.
Posizionare in forno a 200° per circa 45'.


Quando saranno ben brunite ed, utilizzando i rebbi di una forchetta, le melanzane saranno "morbide", aggiungere delle fettine di mozzarella e porre nuovamente in forno.
Far sciogliere la mozzarella, togliere dal forno e far raffreddare un poco.
Servire le "barchette" di melanzane tiepide o a t.a.
Se le avete preparate con largo anticipo e, quindi, sono state conservate in frigo, scaldarle leggermente o al forno per pochi minuti o al microonde.

Insalata di pollo fritto alla farina di mais


Durante la stagione estiva le insalate sono molto gradite. Sono facili da realizzare, da trasportare se si vuole pranzare all'aperto e sono veramente molto buone. Questa insalata la preparo spesso perché i miei figli hanno varie intolleranze tra cui l'uovo. Quindi niente maionese contenuta nella classica insalata di pollo.

Ingredienti per una persona:
150 g di petto di pollo a fette
una tazzina di latte (per me di riso ma può esserne utilizzato qualsiasi tipo)
Mais per panatura
una porzione di insalata a piacere
1 carota
pomodorini ciliegino
sale pepe
olio olio evo
Limone

Far macerare una mezz'ora il pollo nel latte di riso. Passarlo poi, ripetutamente, nella farina di mais.
Cuocere in padella con un filo di olio evo fino a quando sarà ben abbrustolito. Bagnare con qualche goccia di limone.
Nel frattempo pulire e preparare le verdure per l'insalata (potete sbizzarrirvi come meglio credete. Più sarà ricca meglio risulterà il gusto finale).
Tagliare il pollo a striscioline ed aggiungerlo all'insalata preparata, condita con sale, pepe e olio evo.
Veloce e buonissima. Risulterà anche molto colorata quindi sarà gradita anche dai più piccini.

lunedì 12 giugno 2017

Moussakà


La ricetta mi è stata gentilmente concessa da Lucia titolare del gruppo fb Ricette senza glutine per tutti, da tutti, creato da Donna Lucia, con origini greche da parte di madre. Non so se questa ricetta si discosta dall'originale ma vi posso assicurare che è buonissima. Inoltre, da buona amante delle patate, utilizzo queste ultime tagliate ad uno spessore più grande e rifinisco lo strato finale, a base di besciamella, con del pane grattugiato (per me senza glutine) per creare la crosticina superiore. 

Ingredienti per una teglia del diametro di 24 cm:

3 patate grandi
4 melanzane grandi (io ho utilizzato le viola)
ragù di carne 
salsa bechamel
sale
pepe
olio di semi di girasole
spezie
Pangrattato (facoltativo)

Pelare e tagliare a fettine, dello spessore di circa 5 mm, le patate. Friggerle in abbondante olio di semi e far scolare su carta assorbente. Tenere da parte. Nel frattempo sbucciare e tagliare a fettine le melanzane. Metterle a scolare in uno scolapasta spolverandole di sale, per perdere l'amaro. Dopo una mezz'ora scolarle strizzandole un poco. Friggerle in olio bollente e metterle a perdere l'unto su della carta assorbente. Intanto avrete preparato un ragù di carne ben speziato aggiungendo al normale ragù spezie come maggiorana, dragoncello, alloro e chiodi di garofano (per il ragù, se si ha a disposizione, utilizzare lo scalogno al posto della cipolla). 
Ungere una teglia con del burro o della margarina. Sporcare la base con un poco di ragù e posizionare le patate fritte.



Sulla base di patate, posizionare lo strato di melanzane fritte e poi il ragù. 



Ora aggiungete un altro strato di melanzane.
Rifinite con un alto strato di crema bechamel. Prima di infornare io ho aggiunto una spolverata di pane grattugiato.



Cuocere in forno per una quarantina di minuti a circa 200°. Far colorire un poco la superficie.



Consumare il moussaka caldo.

Ragù di carne



Ragù è il termine utilizzato per indicare un sugo a base di carne macinata. Tutti noi lo conosciamo fin da bambini, perché sempre preparato dalle nostre mamme. E' di lenta cottura ma c'è anche chi non disdegna una cottura veloce. Ne risente un poco il sapore finale ma, in mancanza di tempo, non si può fare altrimenti. Ne esistono varie versioni e le più conosciute sono quello Genovese, con aggiunta di pancetta e quello Napoletano dove la carne è tagliata a pezzi piuttosto grandi. Io propongo il ragù preparato dalle mie nonne e da mia madre. Lei però, Umbra di origini, aggiungeva delle rigaglie di pollo. Io non le utilizzo, perché non sono di mio gradimento. Pietanza che ha accompagnato la mia crescita.

Ingredienti per 4 persone:
400 g di carne macinata di manzo
100 g fra sedano carota e cipolla
1000 g di pomodori pelati e frullati
1/2 bicchiere di vino bianco
sale
pepe
olio evo

Pulire e tagliare finemente le verdure per soffritto (in alternativa utilizzare del soffritto a cubetti precedentemente preparato e surgelato) e mettere a soffriggere con un filo di olio evo.
Aggiungere la carne macinata e far cuocere qualche minuto, mescolando spesso. Aggiustare di sale e pepe. Aggiungere il vino bianco e far sfumare. A questo punto, unire i pomodori e lasciare cuocere il sugo, a fiamma bassa, per qualche ora. Il risultato dovrà essere piuttosto asciutto. Regolare di sale e pepe, se necessario.
Ottimo sugo per lasagne, fettuccine e pasta in generale.
Conservare in frigorifero per 3-4 giorni in un recipiente ben chiuso. Può essere congelato ed utilizzato all'occorrenza previo scongelamento.

lunedì 27 marzo 2017

Cheesecake marmorizzata alle fragole


La cheesecake è una torta fredda composta da uno strato di crema ai formaggi poggiato su uno di biscotti, Pan di Spagna o pasta frolla.
Per la crema si usano formaggi freschi e molli tipo formaggi da spalmare, yogurt, mascarpone, ricotta o Philadelphia anche se io non amo il gusto di quest'ultima e dei formaggi da spalmare nelle preparazioni dolci.
Spesso è accompagnata da rifiniture a base di frutta fresca, candita, secca o creme varie compreso il cioccolato.
Può essere cotta o cruda e ne esistono diverse varianti. Questa volta l'ho preparata con ricotta delattosata, mascarpone senza lattosio,  panna vegetale e topping alle fragole.

Ingredienti per una cheesecake del diametro di 22 cm:
per la base biscotto
200 gr di biscotti secchi (per me Petit Schar)
110 gr di burro (per me senza lattosio)

Per la crema
200 g di ricotta
250 g di mascarpone
3 cucchiai di zucchero
150 g di panna vegetale
12 g di gelatina (colla di pesce)
Topping o marmellata o coulis di fragole

Decoro e rifinitura
fragole mature
15 g di gelatina (colla di pesce)
zucchero
limone

Mettere ad ammorbidire in acqua fredda i 12 g di gelatina. Sbriciolare i biscotti. Fondere il burro a bagnomaria o nel microonde. Unire il tutto ed amalgamare bene.


Utilizzare il composto per ricoprire la base di una teglia con cerchio apribile del diametro di 22/24 cm. Compattare bene con l'aiuto di un batticarne o in mancanza di questo potete utilizzare la base di un bicchiere. Porre in frigo a raffreddare


Preparare il composto ammorbidendo bene la ricotta con l'aiuto di una forchetta. Aggiungere il mascarpone e lo zucchero. Montare la panna tenendone da parte cinque cucchiai.
Scolare e strizzare la gelatina ormai ammorbidita ed aggiungerla in un pentolino, ai cinque cucchiai di panna che intanto avremo fatto scaldare senza far bollire.
Aggiungere al composto e versare sulla base di biscotto.
Con del topping alle fragole o marmellata di fragole o coulis di fragole, formare dei cerchi.


Con i rebbi di una forchetta far penetrare all'interno il topping, con movimenti rotatori dal basso verso l'alto.


Livellare e riporre in frigo mentre prepariamo la copertura.
Mettere in ammollo in acqua i 15 g di gelatina. Mondare e tagliare le fragole.


Renderle poltiglia con un frullatore ad immersione (o altro frullatore) e passarle nel colino per dividere il succo dai semi. Aggiungere il limone e zuccherare a piacere.

                                   
Prendere tre/quattro cucchiai del succo ottenuto e mettere a scaldare in un pentolino. Aggiungere i 15 g di gelatina ben strizzata e far sciogliere. Unire al resto del succo. Versare sulla cheesecake e riporre nuovamente in frigorifero. E' preferibile preparare la cheesecake con un giorno di anticipo per far rassodare bene tutti gli ingredienti.