Attenzione

Le foto che accompagnano le ricette sono scattate da me e servono ad illustrare passaggi e risultato. Leggere le notizie riportate sul DISCLAIMER nel caso le voleste utilizzare. Grazie!

lunedì 18 dicembre 2017

Farinata


La farinata è una torta bassa e salata a base di farina di ceci, tipica della città di Genova. E' un ottimo street food e finger food. Il piatto è buonissimo malgrado i pochissimi ingredienti utilizzati. Per la ricetta, ho seguito le indicazioni riportate sulla confezione. Utilizzare prodotti garantiti in caso di celiachia ed intolleranza al glutine.

Ingredienti per una teglia di 35 x 28 cm:

200 g di farina di ceci
750 ml di acqua
olio evo
rosmarino
sale

Mettere in una terrina la farina di ceci ed aggiungere, un po' alla volta, l'acqua.


Fare attenzione a non creare grumi. Una volta ottenuto un composto liquido omogeneo, lasciare riposare in un luogo fresco e asciutto, per almeno 6-7 ore mescolando di tanto in tanto. Trascorse 4 ore, togliere, con un cucchiaio, la schiuma che si sarà formata sulla superficie.
Trascorse le 7 ore, versare l'impasto dentro una teglia antiaderente (ideale quella in rame stagnato) precedentemente oleata, cospargere di rosmarino e sale.


Cuocere in forno a 200°C per almeno 20-30 minuti (l'ideale sarebbe in modalità grill).


Tagliare a quadrati e servire calda.

Insalata di ceci e pomodorini all'aceto balsamico


Decisamente buona ed adatta a tutte le stagioni. Per accorciare i tempi, utilizzare ceci confezionati precotti.

Ingredienti per 3 persone:
400 gr di ceci
pomodorini ciliegino
sale
olio evo
aceto balsamico

Se si utilizzano ceci secchi, lasciarli a bagno per 6 ore. Scolarli e cuocerli, in acqua salata, per circa 40 minuti (il tempo di cottura varia, comunque, a seconda dei ceci che si sono scelti. Controllarne la cottura).
In una scodella, amalgamare i ceci ai pomodorini ciliegino tagliati in quattro parti. Salare a piacere ed aggiungere olio evo ed aceto balsamico. Se si gradisce anche qualche foglia di prezzemolo e basilico tritati.

Cappuccino Chiffon Cake


Versione cappuccino della chiffon cake gluten free. E' buonissima e rimane un retrogusto di caffè amaro all'assaggio. Per la preparazione, utilizzare 290 g di farina 00. Nella versione senza glutine, non si garantisce lo stesso risultato se si usa una farina diversa dal Mix- universale Schar.

Ingredienti per uno stampo dedicato da 30 cm di diametro:
190 g di farina (Mix-universale Schar)
10 g di caffè in polvere
100 g di farina di riso
300 g di zucchero un po' macinato
7 uova XL
40 ml di acqua
160 ml di caffè
120 g di olio di semi di girasole
1 bustina di lievito per dolci
8 g di cremore tartaro
1 pizzico di sale

Miscelare assieme, in un piatto capiente, le farine, il caffè, lo zucchero ed il sale e formare una fontana. Versiamo al centro l'olio, i tuorli, l'acqua, il caffè raffreddato e poniamo da parte senza miscelare.



Montare a neve fermissima con il cremore tartaro, gli albumi.



Riprendere il piatto ed amalgamare, con lo sbattitore, fino ad avere un composto liscio ed omogeneo. A questo punto aggiungere il lievito e lavorare ancora un poco. Incorporare in due/tre tempi gli albumi al composto, delicatamente ma bene.


Versare nello stampo senza imburrare né infarinare.


Posizionare ad altezza media, in forno preriscaldato a 160° per i primi 50'. Alzare poi la temperatura a 175° per altri 10'. Fare la prova stecchino.
Capovolgere lo stampo sul collo di una bottiglia e lasciare raffreddare completamente.
Nel caso si utilizzasse il fornetto Versilia, versare il composto senza imburrare né infarinare e posizionare sul fornello più piccolo a fiamma bassissima. Non aprire il coperchio per tutto il tempo di cottura (circa 80') e testare la cottura stessa con uno stecco di bambù da inserire nei fori del coperchio. 
Posizionare a raffreddare capovolta.

lunedì 4 dicembre 2017

Pane con farina di grano saraceno senza glutine


Questa volta, invece del solito pane, l'ho preparato con l'aggiunta di farina di grano saraceno. Ottimo il risultato sia per consistenza che per gusto. Devo aggiungere che, una volta bruscato, è ancora più buono.

Ingredienti:
400 g di farina Nutrifree pane
100 g di farina di grano saraceno idonea
400 ml di acqua
mezzo panetto di lievito di birra
2 cucchiai di olio di semi di girasole


Da lavorare nella planetaria.
Sciolgo il lievito nell'acqua e aggiungo le farine. Aggiungo anche l'olio. Faccio lavorare a lungo con il gancio ad elica.


Prendere una ciotola capiente e ungerla di olio. Mettere all'interno il composto e lasciare lievitare, coperto con la pellicola,  per circa 1 ora o comunque fino al raddoppio.
Prendo la leccarda e la spolvero di farina di mais e della stessa Nutrifree utilizzata.


Ora con le mani, ben oliate, prelevo metà impasto e lo posiziono sulla leccarda dandogli la forma di un panetto. Faccio la stessa cosa per l'altra metà dell'impasto.
Con le mani, sempre ben oliate, accarezzo la superficie delle due pagnottine e poi spolvero con farina di mais e farina Nutrifree.
Accendo il forno e, mentre arriva a 200°, lascio lievitare nuovamente i due panetti.



Inforno, dapprima nella parte inferiore del forno per 30/35 minuti poi, se "bussando" il panetto, questo suona vuoto, passo sulla gratella posizionata nella parte centrale del forno per altri 10 minuti.
Nel caso il panetto non fosse ancora pronto per essere posizionato sulla gratella farlo cuocere altri 10 minuti sulla leccarda e poi passarlo sul piano superiore.
Far freddare su di una gratella senza coprire.

domenica 19 novembre 2017

Pizzette di melanzane



Veramente piatto più semplice di questo è difficile trovarne. E' velocissimo nella realizzazione. Ottimo anche freddo.

Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane
4 pomodori maturi
200 g di mozzarella
sale
pepe
olio evo
origano
prezzemolo

Foderare una teglia con della carta forno. Tagliare a fette le melanzane e posizionarle sulla carta forno.



Preparare i pomodori tagliandoli a cubetti piuttosto piccoli. Condire con sale, pepe, olio evo, prezzemolo e origano.


Ricoprire le melanzane con i pomodori.


Infornare a 200°C per una ventina di minuti. Testare la cottura delle melanzane bucherellandole con i rebbi di una forchetta.
Aggiungere la mozzarella tagliata a dadini e lasciare in forno per una decina di minuti. Servire calde.

Besciamella vegana



Versione vegan della besciamella. La besciamella è una salsa calda di base. Viene definita salsa madre perché usata come elemento di partenza per creazioni più elaborate. Gli ingredienti si amalgamano tra loro e poi portati ad ebollizione in modo tale che la salsa addensi e veli il cucchiaio.
La ricetta che posto è quella di una besciamella semplice nella preparazione.
Aggiustate la dose di farina o di latte a seconda dell'uso. Deve risultare come una crema ma se la dovete utilizzare per accompagnare il ripieno di crepes o cannelloni, rendetela poco più densa rispetto ad altri usi.


Ingredienti per circa 3/4 porzioni:
50 g di burro di soia
500 g di latte di riso
1 cucchiaio colmo di farina (per me Mix Universale Schar)
sale
pepe
un pizzico di noce moscata

In un pentolino di acciaio unisco il burro, il sale, il pepe e la noce moscata. Aggiungo il latte e porto a bollore.


Quando sta quasi per bollire verso il cucchiaio di farina e con l'aiuto di una frusta lo amalgamo al composto facendo attenzione a non far formare grumi.

Far continuare la cottura, girandola continuamente, fino a raggiungere la consistenza desiderata. Tenere presente che quando raffredda, tende a solidificare.

Pollo con patate al forno light



La domenica senza pollo al forno con le patate, che domenica è? Si prepara facilmente, si inforna e, mentre cuoce, siamo liberi di fare quel che ci piace ed è una preparazione adatta anche a chi non ha molta esperienza in cucina. Io utilizzo spesso soltanto fusi con sovracosce perché, in casa nostra, nessuno ama il petto di pollo al forno. Quindi evito di acquistare il pollo intero. Inoltre tolgo la pelle (orrore, griderà qualcuno di voi ma preferisco ingerire pochi grassi).

Ingredienti per 4 persone:
4 fusi con sovracosce di pollo
1000 g di patate
Sale
Pepe
Olio evo
Rosmarino
Timo
Aglio

Eliminare eventuali piume e poi fiammeggiare sul fornello del gas. Sciacquare e far scolare in uno scolapasta (altrimenti spellare il pollo e sciacquare).
Nel frattempo spellare, lavare e tagliare a fette piuttosto spesse, le patate.
Preparare un battuto con rosmarino, timo e poco aglio.


Posizionare nella teglia da forno antiaderente (altrimenti aiutatevi con della cartaforno), il pollo e le patate, che avrete precedentemente condito con sale, pepe, il battuto di spezie e l'aggiunta di qualche foglia di rosmarino per decorare.
Aggiungere un poco di olio evo sulle patate (di solito non serve condire il pollo con l'olio perché in cottura, tenderà a perdere il suo grasso).
Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 60 minuti. Controllare che il pollo non tiri fuori acqua bucandolo con i rebbi della forchetta. Quando il tutto sarà ben dorato, potete servire.

sabato 28 ottobre 2017

Melanzane a funghetto con copertura di mais



Le melanzane a funghetto sono molto buone ma se le ricopriamo di una sottile crosticina di mais, diventano decisamente più gustose.

Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane grandi
sale
pepe
olio evo
uno spicchio di aglio
prezzemolo
farina di mais per impanatura

Pulire e tagliare a dadini le melanzane. Posizionare in uno scolapasta e cospargerle di sale per perdere l'amaro. Dopo circa trenta minuti, spremerle fra le mani, per far colare il succo amaro e mettere a cuocere in padella con dell'olio evo e uno spicchio di aglio a fiamma media.
Aggiungere poco sale e del pepe. Tritare del prezzemolo ed unirlo alle melanzane. Quando saranno quasi cotte (morbide se schiacciate con una forchetta), rimuovere lo spicchio di aglio e aggiungere due/tre cucchiai di farina di mais per impanatura. Alzare un poco la fiamma e far rosolare bene le melanzane, rigirandole spesso. Servire calde.

Cavolfiore, olive e curcuma


Gustosissima preparazione a base di cavolfiore. Veloce e di bell'aspetto.

Ingredienti per 4 persone:

1 cavolfiore di circa 800 g
Olive nere
Curcuma in polvere
Sale e pepe
Olio evo

Mondare e lavare il cavolfiore. In una padella dai bordi alti, cuocere, a fiamma moderata, il cavolfiore condito con un filo di olio evo, pochissimo sale e pepe. Aggiungere le olive nere denocciolate ed, infine, una spolverata di curcuma. Servire sia caldo che a t.a.

Melanzane al pomodoro al forno


Veramente piatto più semplice di questo è difficile trovarne. E' velocissimo nella realizzazione. Ottimo anche freddo.

Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane
4 pomodori maturi
sale
pepe
olio evo
origano
prezzemolo

Foderare una teglia con della carta forno. Tagliare a fette le melanzane e posizionarle sulla carta forno.



Preparare i pomodori tagliandoli a cubetti piuttosto piccoli. Condire con sale, pepe, olio evo, prezzemolo e origano.


Ricoprire le melanzane con i pomodori.


Infornare a 200°C per una trentina di minuti. Testare la cottura delle melanzane bucherellandole con i rebbi di una forchetta. Servire calde ma sono buone anche se lasciate raffreddare.

lunedì 2 ottobre 2017

Ragù di papera e pancetta


Si, lo so! Per il ragù di papera ci vogliono le pappardelle. Ma in mancanza di quest'ultime due pennette non ci stanno proprio così male.

Ingredienti per condire 4 piatti di pasta:

500 g di papera
400 g di pomodori pelati (o passata di pomodoro)
150 g di pancetta tagliata a dadini
Soffritto di carota, sedano e cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco
Sale
Pepe
Olio evo

Acquistate del petto di papera se volete accorciare i tempi, altrimenti armatevi di pazienza e pulite dalle ossa più carne possibile. Se avete un macina carne, preparate un macinato. Se ne siete sprovvisti, tagliate la carne di papera a striscioline sottili e poi a dadini piccoli.

Preparate il soffritto di verdure (tagliate anche queste a piccoli dadini) con l'olio evo. Quando saranno ben appassite aggiungere la pancetta e, dopo un paio di minuti anche la carne.
Sfumare con il vino bianco e lasciare cuocere la carne per una mezz'ora, aggiungendo dell'acqua, se necessario.
Passata mezz'ora, aggiungere i pomodori pelati (o la passata di pomodoro), salare, aggiustare di pepe e lasciare cuocere per un'oretta.
Utilizzate per condire i vostri primi piatti.

Torta di mele senza latte e glutine



Che tragedia le intolleranze alimentari. Avevo già preparato la torta di mele senza glutine ma, in questo caso, ho dovuto togliere anche il latte.


Ingredienti per una tortiera del diametro di 24 cm

5 uova
150 g di zucchero
150 g di farina Mix-it Schar
150 g di farina di riso
1 bustina di lievito garantito
40 g di olio di semi di girasole
50 cl di latte di riso (o di soia)
2 mele

Dividere gli albumi dai tuorli e montarli a neve.



Rendere ben spumosi i tuorli con lo zucchero alla massima velocità (frullatore o planetaria).



Diminuire la velocità del frullatore e inserire a filo il latte di riso e l'olio.
Aggiungere la farina e il lievito.

Ora con l'aiuto di una frusta, inserire lentamente, con movimenti dal basso verso l'alto, gli albumi montati a neve.



Versare nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato.
Tagliare le mele a fettine e posizionarle sulla superficie.


Infornare in forno preriscaldato a 170° per circa 30 minuti. Fare la prova stecchino prima di togliere dal forno.


Se gradite spolverare di zucchero a velo.

Spaghetti al sugo di tonno


A chi non piace un buon piatto di spaghetti con il sugo di tonno? E' una preparazione veloce e molto semplice nella sua preparazione.

Ingredienti per 4 persone:

350 g di spaghetti
160 g di tonno
400 g di passata di pomodoro
Una piccola cipolla
olio evo
sale
pepe
un paio di foglie di alloro

Pulire e tagliare a piccoli dadini la cipolla. Lasciarla imbiondire, a fiamma bassa, nell'olio evo.
Aggiungere il tonno scolato e far cuocere un minuto o due. Quando sentirete il tonno scoppiettare, aggiungere il pomodoro. Regolare di sale e pepe e lasciare cuocere il sugo fino a quando sarà un poco ristretto (un'oretta circa), rigirandolo spesso. Una mezz'ora prima che il sugo sia pronto, aggiungere un paio di foglie di alloro ben pulite.
Nel frattempo avrete messo a scaldare l'acqua per la cottura della pasta. A bollore raggiunto, salare l'acqua e versare la pasta rigirandola spesso. Far cuocere al dente. Scolarla e condirla con il sugo di tonno.

Crostini di polenta al forno


Si va verso la stagione fredda e si ricomincia con la preparazione di piatti invernali, anche se io la polenta la mangerei a luglio senza problemi. Capita spesso che rimanga della polenta e che debba essere riscaldata per poterla consumare. Io la "riscaldo" in maniera molto semplice.
Preparo dei crostini di polenta al forno.
Posiziono in una teglia unta con del sugo, le fette di polenta.


Le ricopro di sugo di pomodoro o di ragù e spolvero abbondantemente di parmigiano grattugiato.


Inforno a 220° per qualche minuto e i crostini di polenta sono pronti.


Da mangiare caldissimi.
Ottimo finger food se tagliate la polenta a dadini e la servite accompagnata da degli stecchi usa e getta per l'uso singolo.

Patate al forno


Che domenica sarebbe senza l'arrosto con le patate al forno? Sono un contorno semplice nella preparazione e sempre di buon gusto.

Ingredienti per 4 persone:

8 patate medie
Sale
Pepe
Aglio incappucciato
Rosmarino
Olio evo

Lavare, spellare e tagliare le patate. Nel frattempo mettere sul fornello del gas abbondante acqua salata. Quando l'acqua avrà raggiunto il bollore, versare le patate e far cuocere fino a metà cottura delle stesse (bucandole con i rebbi di una forchetta devono essere morbide ma non rilasciare facilmente la forchetta).
Scolarle e versarle nella teglia da forno. Aggiungere il pepe, il rosmarino e l'aglio. Bagnare di olio evo ed infornare a 220°.
Fargli terminare la cottura fino a quando saranno colorite ed avranno una leggera crosticina.
Utilizzo questo metodo (tramandatomi dai miei cugini pizzaioli) perché si avranno delle patate morbide all'interno e rosolate all'esterno.
Se si ha la necessità di cucinare le patate insieme alla carne, saltare il passaggio della bollitura e condire direttamente le patate crude nella teglia insieme alla carne (allungando il tempo di cottura delle patate si da il tempo alla carne di cuocere).

Anatra pancetta e pomodoro



Durante la stagione della caccia si possono gustare le anatre selvatiche ma, durante il resto dell'anno ci dobbiamo "accontentare" delle anatre mute o domestiche.
L'anatra è molto apprezzata in cucina per la qualità della sua carne e la parte più pregiata è il petto. La gastronomia francese ha una vera e propria passione per il fegato d'anatra, conosciuto da tutti come foie gras.

Ingredienti per 2 persone:

Mezza anatra
500 g di pomodori da sugo ben maturi
1 cipollotto
1 carota
1 costa di sedano
sale
pepe
spezie a vostro gusto (per me foglie di maggiorana e timo)
1/2 bicchiere di vino rosso
150 g di pancetta a dadini
1 litro di brodo (vegetale o di carne)

Lavate, fiammeggiate e lavate nuovamente l'anatra. Lasciare scolare per qualche minuto. Tagliarla a pezzi e condirla (passandoci bene attorno le mani) con il sale, il pepe e le spezie.


Nel frattempo preparare un soffritto con il cipollotto, la carota ed il sedano. Quando le verdure saranno ben cotte aggiungere la pancetta tagliata a dadini. Far cuocere pochi minuti ed aggiungere i pezzi di anatra.


Far rosolare bene l'anatra e sfumare con il vino rosso. Quando quest'ultimo sarà completamente evaporato, aggiungere del brodo e lasciare cuocere l'anatra per circa un'ora. Aggiungere un poco di brodo ogni volta che il sugo si sarà ristretto troppo.
Passata l'ora aggiungere i pomodori spellati e tagliati finemente. Aggiustare di sale. Far cuocere per un'altra oretta.
Servire l'anatra ben calda.

martedì 12 settembre 2017

Coppette di tiramisù


Buonissime! Non c'è altro aggettivo per definirle. Sono coppette di crema al mascarpone alternata a strati di pan di spagna e rifinite da una spolverata di cacao. Per presentare il tiramisù in maniera un poco diversa. Gli ingredienti sono indicativi per coppette del diametro di 8 cm.

Ingredienti per circa 12 coppette:
Un Pan di Spagna o Pan di Spagna gluten free
Crema al mascarpone
Cacao amaro in polvere certificato
Rum
Caffè

Preparare il Pan di Spagna in anticipo per avere il tempo per farlo raffreddare bene. Tagliarlo a strati. Con le formine (o con una coppetta che utilizzerete) ritagliare dei cerchi (per me grandi e piccoli perché le coppette sono più strette alla base). Preparare la crema al mascarpone e tenere in frigo fino al momento dell'utilizzo. Preparare del caffè.


Posizionare un cerchietto di Pan di Spagna sulla base. Bagnarlo leggermente con il caffè e qualche goccia di Rum. Stendere un corposo strato di mascarpone (potete aiutarvi con una sac a poche). Posizionare un altro dischetto di Pan di Spagna e bagnarlo nuovamente con il caffè ed il Rum. Aggiungere un nuovo strato di crema al mascarpone.


Livellare o, se preferite, decorare con la sac a poche la crema al mascarpone.


Spolverare di cacao amaro e tenere in frigo fino al momento dell'utilizzo.
Sono buone e belle da presentare queste coppette di tiramisù.

Pasta pancetta e piselli


Velocissima da preparare e veramente molto buona.

Ingredienti per 4 persone:
320 g di pasta rigata formato corto
180 g di pancetta a dadini
200 g di piselli freschi o surgelati
cipolla
sale
pepe
olio evo
1 tazza di latte (per me di riso)

Mettere a bollire l'acqua per la cottura della pasta ed aggiungere la pasta quando questa bollirà. Salare.
Nel frattempo, in una padella capiente, preparare un soffritto di cipolla ed aggiungere i piselli. Bagnare con un poco d'acqua e coprire con un coperchio. Lasciare cuocere per una decina di minuti. Aggiungere la pancetta e far cuocere altri 10 minuti. Bagnare con il latte ed alzare il fornello per farlo ritirare un poco. Aggiustare di sale e pepe.
Nel frattempo avrete cotto la pasta al dente e, una volta scolata, versarla direttamente nella padella di cottura del sughetto. Mantecare e servire ben calda.
Io ho grattugiato un poco di pecorino di fossa.